Acquista Control SIGNS e inserisci il codice che trovi all'interno della confezione: puoi vincere un voucher del valore di 600€ da spendere su
VIAGGI EVENTO
Oppure fai uno swipe a destra e prova a vincere la musica di Deezer!
win your passions
Partecipa al concorso
Partecipa al quiz di Control SIGNS e scopri subito se hai vinto 3 mesi di abbonamento Premium+ a 
Vai al quiz
Oppure fai uno swipe a sinistra e prova a vincere un voucher del valore di 600€ per prenotare le tue vacanze ScuolaZoo!
win your passions
Partecipa al concorso
find your passions
Trova il distributore più vicino a te
Color your passions
Scopri la nuova special edition Control
share your passions
Scopri gli eventi Control & ScuolaZoo
snaptalks
...e adesso parliamo di sesso!
Meet your passions
Guarda l'intervista a Jonathan Calugi
win your passions

Compila il form con i tuoi dati e scopri subito se hai vinto un voucher per prenotare la tua vacanza su www.scuolazooviaggi.com


Il premio sarà consegnato sotto forma di voucher al portatore ed è valido fino al 31.05.2017 per scontare, fino all'importo dello stesso, l'acquisto dei viaggi disponibili sul sito www.scuolazooviaggi.com per l'estate 2016, per il capodanno 2016/2017 o per l'estate 2017. I viaggi sono riservati a fruitori di età compresa tra i 16 anni compiuti e i 26 anni compiuti. Nello specifico:
Student Village: dai 16 ai 18 anni compiuti
Viaggio di maturità: 19 anni compiuti
University break: 20 ai 26 anni compiuti
Il voucher può essere utilizzato per la prenotazione di più viaggi per la stessa persona o di un viaggio con un accompagnatore (che rispetti le fasce di età sopraindicate).

Visualizza l'Informativa sulla Privacy (D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196)

Scopri il mondo di Signs: naviga nelle pagine del sito, rispondi alle domande e scopri subito se hai vinto 3 mesi di abbonamento a Deezer+!
Il premio verrà assegnato in maniera randomica. Né scelta delle risposte date al quiz non influisce in alcun modo sul tempo di risposta, né la correttezza delle risposte sono rilevanti ai fini dell'assegnazione del premio.
COSA SONO LE F.U.Q.?
  • Un auspicio molto sentito
  • Un gesto maleducato
  • Un acrilico
  • Domande a cui è meglio rispondere
COSA FORMANO LE MANI SUL PACK SIGNS?
  • Un cerchio
  • Un cuore
  • Una colomba
  • Un coniglio
QUALE COLORE NON COMPARE NELLA SCRITTA SIGNS?
  • Rosso
  • Verde
  • Blu
  • Nero

Adesso inserisci i tuoi dati
e scopri subito se hai vinto l'abbonamento a Deezer+!


Visualizza l'Informativa sulla Privacy (D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196)

Color your passions.

Nuovo Control Signs disponibile in farmacia

Scopri il nuovo Control Signs

Vuoi vivere le serate più divertenti dell'anno con Control SIGNS e ScuolaZoo? Presto troverai qui tutti gli imperdibili appuntamenti sotto il segno del divertimento!
VITA DI COPPIE
< 1/10 >
Cosa si può fare quando in una coppia, uno dei due controlla il cellulare, o chiede la password dei social per poter leggere i messaggi privati dell'altro?
Talvolta dall'innamoramento scaturiscono anche sentimenti di gelosia e possessività, spesso emozioni legate alla poca fiducia in sé stessi, che portano a volere sapere cosa fa l'altro in ogni momento. Pensate che uno degli aspetti per riconoscere la violenza psicologica in una coppia è proprio il controllo del tempo dell'altro e l'eccesso di gelosia. Amare, infatti, significa avere fiducia nell'altro e senza questo requisito la relazione non può essere rispettosa.
Come si capisce quando si è innamorati?
Un famoso psicologo sostiene che l'amore "fa diventare straordinario ciò che è comune, fa diventare cielo la terra" *. L'amore vero e sincero segna in maniera incredibile chi è innamorato facendolo sentire speciale, rendendo diversi e complici i membri della coppia. Ci si può innamorare a prima vista (il famoso colpo di fulmine) oppure gradualmente, dopo anni di conoscenza e amicizia. Purtroppo potrebbe anche capitare di sentirsi delusi e soffrire per un amore non corrisposto.
(*A.Lowen, Amore e Orgasmo, Collier Books 1960)
In un periodo di bisessualità, si riesce poi a prendere la scelta definitiva?
A volte i ragazzi condividono timori e incertezze sentendosi attratti contemporaneamente da persone dello stesso sesso e del sesso opposto. Il percorso di crescita è complesso, talvolta difficile, richiede tempo e anche delle riflessioni profonde. Non bisogna temere di percorrere questa strada e di porsi delle domande; ed ovviamente di confrontarsi con gli altri, ricordandosi che gli amici, la famiglia o anche degli esperti sono punti di riferimento fondamentali. Solo così facendo, si potrà capire davvero chi siamo.
Perché gli adulti non credono all'amore profondo che può nascere tra adolescenti?
Può capitare che gli adulti tendano a sottovalutare i sentimenti degli adolescenti, forse anche perché non ricordano la forza di quello che provavano a quell'età. Prova ad aiutarli a comprendere il tuo stato d'animo, la tua confusione o delusione del momento oppure la tua grande gioia, condividendo con loro il modo in cui ti senti. Sicuramente questo confronto aiuterà anche loro a capirti meglio e a ricordarsi di quanto gli adolescenti vivono con grande serietà e profonda intensità i loro amori. Pensate che le esperienze che si fanno a questa età influenzano il modo di vivere l'amore anche da adulti!
Cos'è l'omosessualità?
L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il 19 maggio 1990 definì l'omosessualità come "una variante normale del comportamento umano", cancellandola dall'elenco delle malattie mentali. Questo tema è molto ampio, puoi provare a confrontarti con i tuoi genitori, o con i tuoi compagni e chiedere loro cosa ne pensano a riguardo.  
Ci si può sposare prima dei 18 anni?
La legge prevede che non ci si possa sposare prima dei 18 anni, ma il Tribunale dei Minorenni, dopo attente verifiche, può autorizzare il matrimonio di un minore che abbia compiuto 16 anni.
Gli omosessuali possono sposarsi?
Non in Italia, ma in altri paesi è possibile, ad esempio in Spagna, in Norvegia, in Svezia, in Scozia, tanto per citarne alcuni. Ad oggi 19 paesi della UE su 28 prevedono tutele per le coppie omosessuali.
Può capitare che quando si ha una relazione, si smetta di frequentare gli amici e la coppia si isoli?
Quando comincia una nuova relazione, può capitare di vivere l'amore in modo totalizzante e perciò escludere tutto e tutti dalla relazione nascente. Se questo è normale (e bellissimo), all'inizio della relazione stessa, diventa limitante e asfissiante col passare del tempo. La coppia per poter crescere e consolidarsi deve relazionarsi e confrontarsi con il mondo esterno. I due innamorati devono ricordarsi, che prima di essere membri di una coppia, sono individui, con i loro interessi, amici, attività e che la loro individualità, anche se innamorati e parte di una coppia amorosa, deve essere preservata.
Ci sono paesi in cui l'omosessualità è illegale? 
Sì, ad esempio l'India, l'Iran e il Qatar, dove si giocheranno i campionati del mondo di calcio nel 2022. Ad oggi 38 paesi dell'Africa considerano l'omosessualità un reato..
Come intervenire quando un membro della coppia posta tutto ciò che si fa su internet?
Bisogna sempre ricordarsi che ogni coppia (come ogni persona) ha una sfera privata che riguarda solo i due partner, e proprio perché privata non deve essere aperta e accessibile a tutti; anzi deve essere preservata poiché in quello spazio ci si confida, ci si confronta e si cresce. Curare e garantire questa riservatezza assicura alla coppia intimità, condivisione e calore. 
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
LA PRIMA VOLTA DAGLI ANNI 50 AD OGGI
< 1/6 >
Può capitare che la prima volta, il pene faccia fatica ad entrare a causa della vagina troppo stretta?
Tranquilli: questo non è possibile. La vagina è un organo molto elastico ed è in grado di accogliere il pene durante un rapporto sessuale. Se per caso non siete ancora convinti e vi rimane il dubbio... ricordatevi che dal canale vaginale passa il bambino al momento del parto!
Perché molto spesso le ragazze hanno paura di fare l'amore per la prima volta? E alcune non riescono a rilassarsi?
Talvolta una ragazza non vive i primi rapporti sessuali con gioia e serenità perché non si sente pronta, ma ha ceduto alle insistenze del suo ragazzo, o perché la coppia non usa metodi anticoncezionali e lei ha paura di rimanere incinta. In situazioni di questo tipo potrebbe non essere rilassata e anche se involontariamente, contrarre i muscoli della vagina, oppure non essere pienamente eccitata, e limitare così la lubrificazione della vagina, rendendo la penetrazione dolorosa.
La prima volta può essere doloroso?
La prima volta che si fa l'amore, può capitare di provare un lieve dolore e di avere delle piccole perdite di sangue a causa della lacerazione dell'imene, una membrana che si trova all'entrata della vagina. Altre volte invece il timore o la paura legato al fare l'amore senza sentirsi pronte, ad una gravidanza indesiderata, porta ad un irrigidimento della muscolatura vaginale e alla sua poca lubrificazione: questa più frequentemente è la causa del dolore provato durante i primi rapporti sessuali.
E se la prima volta non è così fantastica come immagino?
Può capitare che immaginando la prima volta, vi siate creati un immagine meravigliosa e poetica che poi effettivamente, non coincide con la realtà! Capita a molte ragazze, soprattutto se giovani, di non provare piacere durante il primo rapporto sessuale. Il fare l'amore implica il desiderare di accogliere un'altra persona dentro di sé e per questo la capacità di ascoltare il proprio corpo, le proprie sensazioni, di riconoscere le emozioni che il corpo stesso comunica. Quando il fare l'amore è sentito come un obbligo, come una pressione o un'aspettativa del partner, per il quale però non ci si sente pronte, potrebbe venire a mancare la serenità emotiva e la tranquillità fisica per poter vivere quest'esperienza con piacere e desiderio profondo.
Si può rimanere incinta la prima volta?
Sì, se non si utilizzano metodi anticoncezionali, si rischia di rimanere incinta anche la prima volta.
Se uno dei due non vuole usare il preservativo?
Usare il preservativo durante un rapporto sessuale è una forma di rispetto che i membri di una coppia dimostrano uno verso l'altro. Il preservativo oltre ad evitare gravidanze indesiderate, è l'unico strumento che previene la trasmissione di malattie sessuali. Il forzare il proprio partner con ricatti emotivi ("ma io non sono malato/a", "farlo col preservativo non mi fa provare nulla" e via dicendo), dimostra superficialità e appunto, mancanza di rispetto nei confronti del partner, che rischia di non vivere il fare l'amore con serenità.
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
RAGAZZI SPIEGANO LA VAGINA
< 1/14 >
È possibile fare l'amore durante i giorni del ciclo mestruale?
Da un punto di vista medico non ci sono controindicazioni che vietano di fare l'amore durante il ciclo mestruale, va ricordato che sono alte le possibilità di contrarre malattie e infezioni sessualmente trasmissibili, per questo l'utilizzo del preservativo è buona norma. Decidere di fare o meno l'amore nei giorni del ciclo è legato a ciò che si desidera, a ciò che fa sentire a proprio agio e come qualsiasi decisione all'interno di una coppia, deve sempre essere nel rispetto di sé e dell'altro.
Le donne nascono con tutti gli ovuli presenti nelle ovaie o questi si formeranno dopo?
Le donne, contrariamente agli uomini, nascono con un numero preciso di ovuli (il termine corretto è ovociti) non ancora maturi ovviamente, che serviranno nel loro periodo fertile. Dalla pubertà fino alla menopausa, ogni mese un ovulo deve crescere e maturare. Si conta che nell'arco della vita di una donna matureranno 300-500 ovociti, mentre gli altri si atrofizzeranno fino all'esaurimento, e quindi alla menopausa.
La pipì esce dalla vagina?
Assolutamente no, anche se su questo argomento c'è un po' di confusione. Le donne hanno un canale, l'uretra, che permette di far uscire l'urina dalla vescica all'esterno. La vagina invece è un canale differente che permette la fuoriuscita del sangue delle mestruazioni, la nascita naturale di un bambino ed è dove, durante un rapporto sessuale, viene accolto il pene dell'uomo.
Le mestruazioni sono l'ovulo che si scioglie?
Non solo, altrimenti dovremmo avere un ovulo delle dimensioni di uovo di struzzo per giustificare mestruazioni di 5 giorni! Nei giorni del ciclo mestruale si sfalda progressivamente il tessuto (si chiama endometrio) che ricopre le pareti dell'utero, che si era inspessito per poter eventualmente accogliere un ovulo fecondato. Se l'ovulo non viene fecondato, queste pareti spesse e morbide che si sono formate, non servono e perciò si sfaldano sotto forma di perdite di sangue.
Perché la visione di un corpo nudo o un'immagine porno provoca un'erezione?
I nostri sensi, in particolare la vista, il tatto e l'olfatto, o un'atmosfera particolare, registrano degli stimoli che portano al desiderio: ci si sente attratti verso l'altra persona. In questa fase il cervello produce una sostanza, la dopamina. Grazie ad una risposta del sistema nervoso, affluisce una maggiore quantità di sangue al pene, che va in erezione. Altri cambiamenti che capitano sono l'aumento del battito cardiaco, del respiro, della pressione sanguigna, il rigonfiamento dei testicoli.
Perché le mestruazione possono provocare dolore?
Nei giorni precedenti o durante il ciclo, si possono avere mal di testa, mal di pancia, dolore all'altezza dei reni. Questi sintomi sono abbastanza comuni, soprattutto tra le adolescenti. Una delle cause è legata alla produzione di prostaglandine, sostanze simili agli ormoni, che stimolano l'utero provocandone contrazioni dolorose. Se i sintomi si presentano ad ogni ciclo e permangono per più giorni, potetevi rivolgervi ad un medico, che vi può aiutare.
Perché una donna incinta non ha più il ciclo mestruale?
Perché le pareti inspessite dell'utero servono ad offrire un "nido" morbido, accogliente e protettivo al feto che cresce e perciò non devono essere espulse tramite le mestruazioni.
È possibile fare sport e andare in piscina durante il ciclo?
In generale non ci sono controindicazioni allo svolgimento della normale attività sportiva durante il ciclo, sicuramente però è necessario avere cura della propria igiene intima durante questi giorni.
Come fa un bambino a uscire da una vagina?
La vagina è un organo molto elastico che collega l'utero all'esterno del corpo femminile: tramite la vagina viene espulso il sangue delle mestruazione, accolto il pene dell'uomo in un rapporto sessuale ed esce il bambino durante il parto. Con una serie di contrazioni, il collo dell'utero si dilata completamente e il bambino percorre il canale del parto grazie a una serie di movimenti che gli consentono di adattare le sue dimensioni a quelle del canale, per uscire infine dal corpo della madre.
Che cos'è la circoncisione?
La circoncisione è un intervento chirurgico che consiste nella rimozione della pelle che ricopre il pene, il prepuzio. Solitamente viene effettuato quando il bimbo è appena nato.
Perché è doloroso partorire?
L'utero è un muscolo ricco di terminazioni nervose, per questo l'impulso doloroso arriva subito al cervello. Il dolore comincia con la dilatazione del collo dell'utero, aumenta con il travaglio, perché il bambino scende nel canale del parto, fino alla completa distensione della vulva e della vagina. Il dolore del parto è legato ad un momento meraviglioso e il suo ricordo viene sostituito dalle emozioni di gioia, soddisfazione e amore che prova la mamma quando vede il suo bimbo per la prima volta.
A quanto vanno gli spermatozoi?
La domanda è più complessa di quello che sembra, ma per semplificare potremmo dire che percorrono 2-3 mm al minuto.
Cos'è la frigidità?
È un termine usato con una connotazione negativa, talvolta anche offensiva, (il termine corretto sarebbe Anorgasmia), che indica una disfunzione ben precisa: l'incapacità di una donna di raggiungere l'orgasmo.
È vero che il clitoride è un piccolo pene?
Tra clitoride e pene vi sono delle somiglianze, anche se il clitoride serve esclusivamente a dare piacere alla donna. Pensate, infatti, che nel clitoride c'è la più alta concentrazione di terminazioni nervose, sono circa ottomila, ben il doppio di quelle del pene maschile.
Dove si incontrano l'ovulo e lo spermatozoo?
Lo spermatozoo e l'ovulo si incontrano in una delle due tube di Falloppio. Dopo la fecondazione l'ovulo fecondato proseguirà il suo viaggio verso l'utero, dove si anniderà
Che cos'è la menopausa?
La menopausa è la fase delle donne durante la quale gli organi riproduttivi terminano la loro funzione a causa dei grandi cambiamenti ormonali e cessa il ciclo mestruale
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
DUE DI PICCHE
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
RAGAZZE SPIEGANO IL PENE
< 1/19 >
Da cosa dipende il fatto che il prepuzio del pene cambia nel tempo?
Il prepuzio è la pelle che ricopre il glande (la punta del pene). Alla nascita, il prepuzio di un neonato non scorre, non scoprendo perciò la punta del pene: bisognerà aspettare del tempo perché avvenga la naturale separazione del prepuzio dal glande, così che al termine di questo processo sia possibile far scorrere la pelle del prepuzio verso l'addome. Solitamente questo cambiamento avviene entro i tre anni di vita.
Cosa succede e quali effetti collaterali comporta ingoiare lo sperma, nel corpo umano?
Non vi sono effetti collaterali legati all'ingoiare sperma. Però è necessario ricordare che il rapporto orale e perciò il contatto dello sperma con le mucose della bocca, può portare con sé il rischio della trasmissione di alcune malattie sessuali ad esempio l'Epatite B e l'HIV.
È vero che se un ragazzo mangia determinati frutti (per esempio l'ananas) o cibi il suo sperma si addolcisce?
Gli studi a nostra disposizione hanno provato che l'idratazione di uomo influenza sulla viscosità e sul volume dello sperma, ma gli aneddoti sulla correlazione tra sapore dello sperma e alimentazione ad oggi non sono stati supportati da ricerche scientifiche.
Come avviene l'erezione?
Il tessuto spugnoso di cui è fatto il pene è irrorato di molti vasi sanguigni che con l'eccitazione si riempiono di sangue che viene "intrappolato" nel corpo cavernoso, evitando che il sangue stesso ritorni nelle vene. In questo modo il pene si gonfia e si ha l'erezione. Se trovate complesso il principio, immaginate la pompa per bagnare il giardino quando è piena di acqua: se la schiacciate con il piede e non premete la pistola che rilascia l'acqua, la canna si alza!
Sperma e urina si possono mischiare e uscire insieme?
No, liquido seminale e urina non si possono mischiare! Entrambi escono dal pene tramite lo stesso canale, l'uretra, ma all'altezza della prostata ci sono delle fibre muscolari che impediscono all'urina di passare nelle vescicole seminali. Invece durante l'eiaculazione, una membrana all'uscita della vescica non fa refluire lo sperma nella vescica
Quanto vivono gli spermatozoi nel corpo della donna?
Gli spermatozoi vivono nella vagina da 3 a 16 ore. Pochi spermatozoi riescono ad arrivare fino all'utero e nelle tube, quelli che ce la fanno possono sopravvivere diversi giorni e ovviamente raggiungere e fecondare un ovulo, e perciò causare una gravidanza. Le variabili nella vita degli spermatozoi però sono così tante (ad esempio la temperatura o PH dell'ambiente), che è sempre opportuno usare il preservativo, a meno che non si cerchi una gravidanza consapevole.
Perché i testicoli si allontanano e si avvicinano al corpo dell'uomo?
Vi siete mai chiesti perché i testicoli sono esterni al corpo maschile, mentre le ovaie delle donne sono organi interni? È una questione di temperatura: infatti all'interno dello scroto vi sono 1-2 gradi in meno della temperatura del resto del corpo (37 gradi il corpo, 35/36 all'interno dello scroto). Per poter svolgere la loro funzione i testicoli necessitano di una temperatura inferiore a quella corporea: hanno bisogno di stare più freschi! I maschi avranno notato sicuramente come i loro testicoli si avvicinino al corpo quando hanno freddo, ma anche quando provano emozioni intense e inaspettate, come ad esempio paura, terrore, rabbia, ira.
Perché la visione di un corpo nudo o un'immagine porno provoca un'erezione?
I nostri sensi, in particolare la vista, il tatto e l'olfatto, o un'atmosfera particolare, registrano degli stimoli che portano al desiderio: ci si sente attratti verso l'altra persona. In questa fase il cervello produce una sostanza, la dopamina. Grazie ad una risposta del sistema nervoso, affluisce una maggiore quantità di sangue al pene, che va in erezione. Altri cambiamenti che capitano sono l'aumento del battito cardiaco, del respiro, della pressione sanguigna, il rigonfiamento dei testicoli.
Cosa sono le pillole per l'erezione e come funzionano?
La pillola per l'erezione e simili agiscono dilatando le vene e le arterie che regolano l'afflusso di sangue ai corpi cavernosi nel pene, responsabili dell'erezione, migliorandola. Questo tipo di farmaco (perché sono farmaci, medicine per capirci!), non devono essere assunti senza prescrizione medica e soprattutto devono essere acquistati solo ed esclusivamente in farmacia.
Di cosa si nutrono gli spermatozoi?
Si nutrono di un liquido zuccherino, il fruttosio, prodotto dalle ghiandole seminali e dalla prostata. Se volessimo fare una percentuale approssimativa, il liquido seminale è prodotto al 60% dalle vescicole seminali, dal 39% dalla prostata e solo l'1% restante sono gli spermatozoi. Il liquido prodotto da vescicole e prostata favorisce la mobilità degli spermatozoi, il nutrimento e la sopravvivenza all'interno della vagina.
I maschi nascono già con tutti gli spermatozoi che serviranno crescendo?
Anche per questa domanda la risposta è no. I maschi producono gli spermatozoi a necessità dalla pubertà in poi per tutta la vita
Gli spermatozoi possono nuotare in acqua?
Chi di voi, almeno una volta, non ha sentito l'incredibile racconto di una ragazza che è rimasta incinta mentre era nella vasca da bagno con il ragazzo che ha avuto una eiaculazione in acqua? Girava già ai miei tempi! Perché gli spermatozoi vivano al di fuori degli organi genitali femminili, ci devono essere delle condizioni ben precise: PH, temperatura, umidità, presenza di zuccheri nello sperma. Considerato che queste condizioni ottimali difficilmente si trovano contemporaneamente nell'ambiente esterno, gli spermatozoi sopravvivono per poco tempo al di fuori del corpo femminile. Per quello che riguarda invece gli spermatozoi in acqua, ci dispiace per loro ma muoiono in pochi secondi (se in più questa contiene sapone o cloro.. immaginate!).
Che cos'è la circoncisione?
La circoncisione è un intervento chirurgico che consiste nella rimozione della pelle che ricopre il pene, il prepuzio. Solitamente viene effettuato quando il bimbo è appena nato.
Perché se colpiti gli organi genitali maschili, il dolore è così forte?
I testicoli sono ricchi di terminazione nervose che non sono protette da uno spesso strato di pelle, perciò un colpo non viene attutito da un robusto rivestimento esterno. I testicoli sono organi delicati e sensibili ed anche traumi lievi possono provocare dolore. Un urto molto forte contro i testicoli può portare a sintomi come nausea, vomito e sensazione di svenimento. In questi casi è sempre opportuno rivolgersi subito al medico.
A quanto vanno gli spermatozoi?
La domanda è più complessa di quello che sembra, ma per semplificare potremmo dire che percorrono 2-3 mm al minuto.
Il pene è un muscolo?
No, il pene non è un muscolo, nonostante ancora adesso tantissimi ragazzi e, ahimè, adulti, sono convinti che lo sia. Il pene è un corpo cavernoso, detto più semplicemente, un tessuto spugnoso.
Nel pene è presente un osso?
No, no, assolutamente no! Nel pene non sono presenti né ossa, né cartilagini (ma credetemi... alcuni adulti sono convinti che ci siano!).
Da cosa dipende il fatto che il prepuzio del pene cambia nel tempo?
Il prepuzio è la pelle che ricopre il glande (la punta del pene). Alla nascita, il prepuzio di un neonato non scorre, non scoprendo perciò la punta del pene: bisognerà aspettare del tempo perché avvenga la naturale separazione del prepuzio dal glande, così che al termine di questo processo sia possibile far scorrere la pelle del prepuzio verso l'addome. Solitamente questo cambiamento avviene entro i tre anni di vita.
Cosa succede e quali effetti collaterali comporta ingoiare lo sperma, nel corpo umano?
Non vi sono effetti collaterali legati all'ingoiare sperma. Però è necessario ricordare che il rapporto orale e perciò il contatto dello sperma con le mucose della bocca, può portare con sé il rischio della trasmissione di alcune malattie sessuali ad esempio l'Epatite B e l'HIV.
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
GENITORI SPIEGANO IL PRESERVATIVO AI FIGLI
< 1/9 >
Qual è il modo giusto di mettere un preservativo?
Il preservativo deve essere indossato prima di iniziare un rapporto completo e il pene deve essere in erezione. Puoi tenere la punta del preservativo tra le dita e srotolarlo sul pene completamente facendo attenzione che l'arrotolatura del preservativo sia rivolta verso l'esterno: se noti di averlo indossato dal lato sbagliato, lo devi buttare ed indossarne uno nuovo. Infatti il profilattico potrebbe essersi sporcato di sperma che entrerebbe così in contatto con mucosa interna del corpo del partner. Tieni la punta del preservativo tra le dita, assicurati che si crei un piccolo serbatoio per contenere lo sperma ma anche per evitare bolle d'aria che durante il rapporto sessuale potrebbero causare la rottura del preservativo stesso. Attenzione: non usare oggetti taglienti per aprire la confezione e assicurati che unghie o anelli non rompano il preservativo. Anche i piercing intorno al pene o alla vagina potrebbero causare la rottura del profilattico.
Si può tenere nel portafoglio il preservativo?
I preservativi possono essere tenuti nel portafoglio solo per un breve periodo. Bisogna anche evitare di conservarli nel cruscotto dell'auto, infatti sono sensibili al calore, alla luce, all'umidità. È bene che vi ricordiate inoltre che hanno scadenza: controllatela sempre prima di usarli!
Se ho una relazione stabile, posso riutilizzare il preservativo dopo averlo sciacquato?
Assolutamente no! I preservativi sono usa e getta: una volta utilizzati devono essere buttati nella spazzatura, mai nel WC.
Di cosa sono fatti i preservativi?
I preservativi sono fatti di lattice e molti di loro hanno sulla punta un serbatoio per contenere lo sperma. Se utilizzate un preservativo che non prevede il serbatoio, dovete lasciare circa un centimetro di preservativo in punta: il modo più semplice è tenere la punta del preservativo tra le dita ed infilarlo sul pene facendolo srotolare con l'altra mano. La parte tra le dita sarà il vostro serbatoio.
Se una persona è allergica al lattice?
È buona regola sempre chiedere al proprio partner se è allergico/a al lattice. In questo caso ci sono in commercio preservativi anallergici senza lattice (latex free).
Il preservativo ha una scadenza?
Sì, tutti i preservativi hanno una scadenza. La vita di un profilattico è di 5 anni. È importante controllare sempre la data di scadenza prima di utilizzarlo. Trovi questa indicazione sulla confezione e sulla bustina che avvolge il preservativo.
Quali sono le malattie che si posso prendere se non si usa il preservativo?
Tra le numerose malattie a trasmissione sessuale ci sono, ad esempio l'HIV, la sifilide, la gonorrea, l'epatite, ma anche le più note clamidia, candidosi, o l'Herpes genitale, giusto per citarne alcune. L'unico modo per evitare il contagio di queste malattie durante un rapporto sessuale è l'utilizzo corretto del preservativo.
Quando è stato inventato il preservativo?
Il preservativo ha una storia antichissima: pensate che nell'Antico Egitto gli uomini di alto rango usavano durante il rapporto una guaina ricavata dagli intestini degli animali. Però bisogna riconoscere allo studioso Gabriello Falloppio (celebre per la scoperta delle tube, che in suo onore furono chiamate "di Falloppio") nel 1500 il merito di aver associato l'utilizzo di un piccolo scampolo di lino avvolto intorno al glande come metodo di prevenzione alla contrazione di malattie veneree.
Ma la pillola del giorno dopo è da considerare un metodo anticoncezionale?
La pillola del giorno dopo è considerata un metodo anticoncezionale d'urgenza, significa che NON può essere usata come metodo anticoncezionale abituale. La sua funzione è di ostacolare il passaggio degli spermatozoi verso l'utero e le tube, impedendo anche la fecondazione di un ovulo già rilasciato. Ricordatevi inoltre che non protegge dalle malattie a trasmissione sessuale e che deve essere assunta entro e non oltre 72 ore da un rapporto sessuale non protetto.
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
E ADESSO PARLIAMO DI SESSO
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!
VISTO E TAGLIATO
Hai una domanda a cui non hai trovato risposta? Scrivici!


Jonathan Calugi è un artista illustratore di Pistoia che cattura il mondo che si mostra ai suoi occhi utilizzando uno stile estremamente riconoscibile, caratterizzato da una linea sinuosa, quasi continua, talvolta sottolineata da nette forme geometriche. Un gesto grafico istintivo, sempre intelligente e ironico, che Jonathan applica con dimestichezza sia al digitale che alla mano libera, promuovendo una creatività a 360 gradi, senza limiti né costrizioni. Jonathan ha creato artwork per Nike, Apple, Herman Miller, Alfa Romeo, Airbnb e ha dato vita a talk interattivi a Londra, Dubai e a Brisbane per creativi o ragazzi come nel caso del Creative Camp a Lecce. Jonathan Calugi è rappresentato dall'agenzia Machas.

http://www.happyloverstown.eu
http://www.itsmachas.com/

INSTAGRAM @jonathanlovers

OOOPS!

Purtroppo non ci sono distributori Control a meno di 2 km da te.
Espandi la mappa per allargare la ricerca ad altre aree di interesse, oppure contatta il call center Artsana per conoscere tutti i distributori della tua città:
control.service@artsana.com
800-188-898 (lun-ven dalle 9.00 alle 17.30)

Hai una domanda o una curiosità? Scrivi alla nostra esperta Valerie Moretti.


ho letto e accetto l'informativa sulla privacy


Valerie E. Moretti

Psicopedagogista, e Counselor , ha completato gli studi di specializzazione negli USA dove ha lavorato in qualità di Child Sexual Assault Counselor e successivamente come Sexual Assault Program Director per First
Step Inc., USA, location di accoglienza per vittime di abuso sessuale e violenza domestica.
E' stata docente per la University of Maryland, insegnando corsi base e avanzati di Counseling, e successivamente nei corsi Master in Psicologia Scolastica.
Affianca la sua attività di formatrice per enti pubblici e privati a quella di counseling, di pubblicazione e di sviluppo di progetti educativi per la prevenzione dei comportamenti a rischio tra gli adolescenti.
E' membro dell'AASECT, the American Society of Sexual Educators counselor and therapist.
Lavoro come specialista dell'età adolescenziale nel team Control dal 2013.

Pubblicazioni

Cucchiani A., Moretti V. Girelli S. (2002) Considerazioni e riflessioni educative al termine del primo anno del progetto di prevenzione dell'abuso sessuale nelle scuole elementari della città di Milano, Maltrattamento e Abuso all'infanzia, vol. 4 n. 1, pp 59-71.

V. Moretti (2004) Formazioni insegnanti e genitori: intervento e valutazioni, Parole non dette, Alberto Pellai, pp.75-78, Ed. Franco Angeli

V. Moretti (27/10/14) I figli nella famiglia della società complessa, L'Ordine, La Provincia

Valerie Moretti (2014) Emozioniamoci. Educazione emotiva in classe (3-11 anni). Erikson

Valerie Moretti (in pubblicazione) Emozioniamoci. Educazione emotiva in classe (12-18 anni). Erikson